La medicina psicosomatica è una branca della medicina che si occupa dei disturbi organici che non manifestano una lesione anatomica o un deficit funzionale e sono riferibili ad una origine psicologica.

La malattia si manifesta a livello somatico come sintomo e sul versante psicologico e spirituale come disagio in un’ottica unitaria.

La ricerca scientifica di questi ultimi anni ha permesso alla medicina psicosomatica di ampliare il suo orizzonte di competenza rivolgendosi alle neuroscienze ed alla psiconeuroendocrinoimmunologia (P.N.E.I) che indaga la relazione tra la psicopatologia, l’equilibrio ormonale, i neurotrasmettitori cerebrali ed il funzionamento del sistema immunitario.

Ambiti di interesse


Disturbi dell’alimentazione.
Anoressia nervosa, bulimia, obesita’, bolo isterico, iperfagia, binge eating disorder, odinofagia, disfagia, singhiozzo

Disordini gastroenterici.
Gastrite cronica, ulcera peptica, rettocolite ulcerosa, morbo di Crohn, rettocolite emorragica, colon irritabile, neurodisbiosi intestinale, colite spastica, meteorismo, stipsi, diarrea, vomito, nausea, singhiozzo.

Disturbi cardiocircolatori.
Tachicardia, aritmie, extrasistoli, crisi tachicardiche, angina pectoris, ipertensione essenziale, dispnea psicogena, nevrosi cardiaca, algie precordiali

Disturbi respiratori.
Asma bronchiale, dispnea psicosomatica, sindrome iperventilatoria, tosse psicogena.

Disturbi urogenitali.
Dismenorrea, amenorrea, dismenorrea, disturbi menopausali, enuresi, disturbi della minzione, cistite.candidosi.

Disturbi sessuali.
Impotenza, eiaculazione precoce, eiaculazione ritardata, anorgasmia, frigidita’, dispareunia, vaginismo. vestibolite vulvare, vulvodinia.

Disturbi endocrini.
Ipopituitarismo, iper o ipotiroidismo, ipoglicemia, diabete mellito.

Disturbi dermatologici.

Ancne, psoriasi, eritemi, dermatite atopica, verruche, prurito, neurodermatosi, iperidriosi, orticaria, , secchezza della cute e delle mucose.

Disturbi muscolo scheletrici.
Cefalea muscolo tensiva, emicrania, crampi muscolari, torcicollo, fibromialgia, artrite, dolori al rachide (cervicale e lombo-sacrale), cefalea nucale, dolori articolari, periartite psicogena, bruxismo.

Disturbi compulsivi autoaggressivi.
Tricotillomania, onicofagia, sindrome di autolesionismo.